in consiglio comunale

Riprendiamo la pubblicazione dei contenuti dei consigli comunali del mandato 2017-2022.

Vogliamo di seguito pubblicare i principali e più importanti contenuti deliberativi della nostra Amministrazione pubblica. 
Ovviamente metteremo in evidenza i nostri punti di vista sottolineando da subito che vogliamo contribuire alle scelte della maggioranza fornendo la nostra visione e proposta. Eviteremo inutili proteste per non essere stati ascoltati e prenderemo atto che siamo minoranza. Ma non ci risparmieremo nel dare ragione delle nostre posizioni e nel presentare proposte e suggerimenti che confidiamo saranno presi o non presi in considerazione per i loro contenuti e non respinti per pregiudizio.

10° CONSIGLIO COMUNALE del 28/11/2018

Il Consiglio è convocato per una variazione di bilancio, per il DUP 2019-2021 che sarebbe il bilancio di previsione triennale e per il Piano per il diritto allo studio 2018/2019 PDS.
Cominciamo la relazione segnalando il solo fatto positivo della serata: l'assessore al Bilancio Zoia è la sola che presenta con chiarezza i contenuti della mini-manovrina e del DUP; peccato che quest'ultimo sia solo un elenco riordinato senza cifre, date e avanzamento dei progetti, non per colpa sua ma per l'evidente mancanza di fatti concreti: 18 mesi di bla bla e di gestione ordinaria.
La maggioranza mette in grande evidenza tutti i suoi difetti:
- non ha nessuna considerazione della responsabilità di informazione pubblica attraverso il DUP. Lo snobba presentando il COPIA E INCOLLA del DUP del 2017;
- presenta il 2° PDS elaborato senza la commissione scuola con le aggravanti che l'assessore racconta nella relazione la menzogna di avere lavorato con la commissione e che nessuno si accorge della balla e degli errori di copia e incolla. 
- il sindaco impedisce alle minoranze di fare interventi tagliando i tempi con il segretario che ha fretta di andarsene a casa che li spalleggia (dicendo che la dichiarazioni di voto devono essere brevi ma senza riferire per quale norma: anzi dicendo che è consuetudine)
- presentiamo anche una mozione che non ci viene concesso di leggere (contro il regolamento art.40)
Risultato della civica più democratica e innovativa della storia sulbiatese: alle 22 tutti a casa.

commento in bacheca  LEGGI
nostra dichiarazione di voto sul DUP   LEGGILA
nostra dichiarazione di voto sul PDS   LEGGILA
nostra proposta di mozione da discutere al prossimo consiglio  LEGGILA
nessuna dichiarazione scritta dalla maggioranza: TUTTI MUTI E SOGGHIGNANTI

9° CONSIGLIO COMUNALE del 18/10/2018

Il Consiglio è convocato per una piccola variazione di bilancio, per la nuova convenzione per il Segretario comunale (rinviata) per votare due nostri ordini del giorno e una interpellanza
MA PERCHE' LA MINORANZA CHEDE DUE ORDINI DEL GIORNO? 
La maggioranza ancora non ha acquisito l'importanza di portare, spiegare, motivare e discutere le principali scelte amministrative in sede di commissione, ma su molti temi importanti non informa le commissioni e non ci resta che chiedere al Consiglio. Per quasi un anno la maggioranza ha ostacolato l'inserimento nelle commissioni dei nostri rappresentanti dei 2 gruppi consigliari che abbiamo costituito (a termine di regolamento che consente di costituire un gruppo con minimo 2 consiglieri) per avere più persone che contribuiscono ai lavori di commissione. TUTTI I NOSTRI COMMISSARI HANNO IL MANDATO DI COLLABORARE E VERBALIZZARE I PROPRI CONTRIBUTI O DISSENSI.
Il primo ODG riguarda il bando per il settembre sulbiatese 2017 che ha molti profili di errata procedura per esclusione di molti soggetti aventi diritto di partecipare e perché eroga fondi per quasi 1.500 euro al di fuori dei termini del bando stesso e anche per spese non finanziabili da un Comune. Le risposte che non ha dato l'ufficio le abbiamo chieste al sindaco che NON HA SAPUTO RISPONDERE. Ha lasciato parola all'assessore Bertolini che non rispondendo ha dimostrato di non conoscere i suoi doveri pubblici e di non avere neppure analizzato il problema!
Il secondo ODG riguarda una valutazione economica mancante sui criteri di valutazione dei benefici richiesti per la messa a disposizione all'operatore della fibra ottica della rete dei nostri sottoservizi stradali che fa risparmare molti costi per gli scavi. L'assessore NON HA RISPOSTO.
L'interpellanza è sullo strano atteggiamento del Sindaco che, UNICO IN ITALIA, si auto-promuove presentandosi con la fascia tricolore davanti al capocantiere della fibra ottica e il suo vicesindaco la lancia sui social come un fenomeno... e forse in questo caso c'azzecca.

ordine del giorno del Consiglio   LEGGI 
commento in bacheca  LEGGI
ordine del giorno su delibera di giunta su posa Fibra   LEGGI IL TESTO
risposta dell'amministrazione sulla fibra  LEGGILA
ordine del giorno bando settembre sulbiatese 2017  LEGGI IL TESTO
risposta ALLUCINATA dell'amministrazione sul bando  LEGGILA;    essa dimostra la confusione fra il dovere di rispettare le regole e le procedure pubbliche e la difesa che teorizza un'aprioristica e falsa bonarietà verso i volontari la cui qualifica non può conferire il diritto di essere "protetti" persino al di fuori delle regole. Neppure è possibile impedire a chi controlla, l'accertamento di errori e indebiti utilizzi di fondi pubblici. Il tono della risposta riproduce molto bene le qualità e la raffinatezza del suo estensore.  
interpellanza uso improprio della fascia tricolore   LEGGI IL TESTO
risposta dell'amministrazione  LEGGILA

8° CONSIGLIO COMUNALE del 26/07/2018

Il Consiglio viene convocato per assestamento del bilancio 2018, per chiudere la convenzione associata con Aicurzio, per sostituire il capogruppo dimissionario Antoniazzi e per il nostro ordine del giorno sugli errori del bando 2017 della festa patronale.
Il Sindaco comunica che il nuovo capogruppo è il sig Cassago alla sua prima nomina pubblica e sicuramente attivista del PD sulbiatese. In pratica il PD ottiene con il capogruppo la gestione della lista che diventa politica e si schiera definitivamente a sinistra.
SIAMO CERTI CHE IL PD HA IMPOSTO IL SUO CAPOGRUPPO perché il Sindaco alla Commissione Capogruppo  del 17/7 ci aveva comunicato che Soldani era presente essendo il nuovo capogruppo designato. Di questo abbiamo anche la prova documentale, ma il sindaco senza nessuna incertezza si è permessa di negare pubblicamente di fronte al Consiglio e dicendo che i due capigruppo hanno capito male. Pensiamo che sia legittimo cambiare decisione e subire la volontà del partito che ha la forza di imporre il suo consigliere. SIAMO INVECE PREOCCUPATI DI UN SINDACO E DI UN GRUPPO DI MAGGIORANZA CAPACI DI NEGARE L'EVIDENZA MENTENDO IN CONSIGLIO COMUNALE.
E' lampante che tutti i voti moderati apportati con l'inganno dal gruppo "facciamoci in 4" prima di chiudere per mancanza di militanti, perdono rappresentanza e la loro "cessione in blocco" con un manifesto pieno di falsità pubblicato alla fine della campagna elettorale fatto solo per danneggiare Sulbiate Insieme, risulta ancora più beffarda visto che consegna il paese al PD e agli altri militanti della sinistra estrema.
E' deprimente prendere atto che l'uscita di Antoniazzi rappresenta una perdita per la democrazia sulbiatese e per i moderati che si illudevano di poter essere rappresentati da questa lista senza indirizzi e priva della guida di un sindaco dalle idee confuse, che non impara e al quale manca un chiaro mandato programmatico.
Assisteremo al tentativo dei componenti del gruppo politico del PD di prendere le principali decisioni che servono al paese. NON ABBIAMO SPERANZE, conoscendo le capacità già espresse dai soliti comandanti della brigata, e considerando il nulla di fatto del primo anno.
Il secondo anno si inaugura con la presa del Capogruppo e con la scelta SUICIDA di abbandonare la convenzione con Aicurzio e il percorso di Unione.
La prima considerazione riguarda il metodo della decisione UNILATERALE: nessun coinvolgimento degli amministratori di Aicurzio e di Sulbiate. Nessuna convocazione di riunioni, di Commissioni e di quella apposita sovracomunale dell'Unione. Nessuna informativa pubblica.
Hanno fatto ESATTAMENTE il contrario di quello che PRETENDEVANO da noi nella scorsa legislatura. Il Vicesindaco dovrebbe vergognarsi di ciò che hanno fatto da soli per questa scelta e rileggendo le sue parole firmate messe agli atti nel dicembre del 2016.  LEGGI 
PENOSA la figura che hanno fatto fare al povero Cassago, nuovo consigliere alla sua prima seduta della vita, che ha dovuto leggere una dichiarazione di voto politica sostituendosi all'assessore competente SENZA NEPPURE SOSPETTARE CHE IL SUO RUOLO DI CONSIGLIERE E' UN ALTRO NON CERTO QUELLO DI SOSTITUIRSI AD UN ORGANO ESECUTIVO.
Vicino alle comiche il tentativo di evitare le risposte ai quesiti posti nell'ordine del giorno sul Bando del settembre sulbiatese 2017. Abbiamo rilevato un rosario di errati adempimenti e anche maggiori erogazioni di denaro al di fuori dei limiti di bando. Invece di rispondere oppongono un rinvio a causa di un presunto "ricatto" rilevato nel testo dell'ordine del giorno. Evidentemente hanno la coda di paglia, se fossero tranquilli avrebbero risposto e non rinviato alla prossima volta o al prossimo vero controllo di terzi.
Se queste sono le premesse ... siamo rovinati.

ordine del giorno leggi
commento in bacheca  leggi
dichiarazione di Sulbiate Insieme per chiusura associazione Sulbiate-Aicurzio  LEGGI
dichiarazione di voto POLITICA della maggioranza su chiusura associazione LEGGI 
dichiarazione di voto su bilancio partecipato  leggi 
QUESTIONE PRELIMINARE di maggioranza per rinvio ordine del giorno su errori Bando 2017 LEGGI  

In apertura del consiglio il consigliere Stucchi ha chiesto di mettere agli atti una sua personale dichiarazione quale risposta all'ex consigliere Antoniazzi che nel precedente consiglio dimettendosi gli propose in modo inopportuno di fare altrettanto!  LEGGI 

7° CONSIGLIO COMUNALE del 07/06/2018

Consiglio viene convocato per il bilancio consuntivo 2017, per il nostro ODG contro l'apertura al traffico di piazza Chiesa (bocciato) e per nominare il nuovo consigliere Erica Dosso.  A SORPRESA ALL’ULTIMO MINUTO COMPARE UNA VARIANTE DI SPESA DIMENTICATA NEL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 appena approvato in aprile!
ordine del giorno leggi   odg aggiunto
commento in bacheca  leggi

6° CONSIGLIO COMUNALE del 19/04/2018

Consiglio convocato per il bilancio 2018-20, per approvare le tariffe della tassa rifiuti (TARI) e delle imposte comunali, per l'abrogazione del prestito d'onore agli universitari istituito da 12 anni; per la nomina del Revisore dei conti e la chiusura della convenzione per il Segretario comunale la dr.ssa Tavella che ci lascia dopo 10 anni di servizio.
Il Sindaco comunica stima e ringraziamento per il Segretario Comunale e ricorda l'encomio solenne che le venne conferito nel 2017 dal Sindaco Crespi per il suo ottimo lavoro per Sulbiate.
Al Sindaco poi chiediamo ragione del mancato inserimento del nostro ordine del giorno che sarebbe obbligata a fare dal regolamento, lei candidamente afferma che ritiene non sia necessario! Chiederemo al Prefetto di insegnarle a fare il suo dovere e non i suoi comodi.
Il Vicesindaco presenta il bilancio anche se non è la sua materia! esordisce dicendo che (dopo un anno!) ancora non hanno capito "quanti soldi hanno in tasca" e che avrebbero "trovato delle sorprese" che li mettono in difficoltà e cita ad esempio gli atti notarili del torrente Cava e il PE20. Vi proporremo un post specifico sulle responsabilità politiche dei fantasmi dei 2 consiglieri anziani: il Vicesindaco e del Capogruppo che dopo 20 anni disconoscono se stessi e i loro errori.
Pertanto il bilancio e le scelte che presentano al voto sono le stesse dei precedenti 5 anni: quelle alle quali il vicesindaco, consigliere di opposizione nella precedente amministrazione, ha sempre votato contro, improvvisamente diventano le sue proposte: MIRACOLI DELLA COERENZA dei saltimbanchi.
Noi, che dovremmo invece votare a favore dato che si tratta della copia delle nostre scelte di bilancio, ci asteniamo per non avere potuto intervenire alla commissione bilancio convocata (per ripicca) in orari lavorativi.
Infine la brillante assessore alla cultura svela tutta la sua superficialità presentando le motivazioni dell'abrogazione del prestito d'onore del quale dimostra di non avere neppure letto il regolamento. Infatti con la delibera chiudono la convenzione a favore degli universitari ma erroneamente lasciano aperto il Fondo per la metà del suo importo a garanzia di un teorico rischio di insolvenza inesistente (leggi la nostra dichiarazione).

ordine del giorno leggi
commento in bacheca  leggi
dichiarazione di Sulbiate Insieme per mancato ordine del giorno  leggi
dichiarazione di voto revoca su prestito d'onore  leggi 

5° CONSIGLIO COMUNALE del 15/02/2018

Un Consiglio convocato solo per sbrigare due formalità fra le quali la "presa d'atto" della costituzione del secondo gruppo consiliare della Civica Sulbiate Insieme. 
Ne esce una serata stramba dominata da azioni della maggioranza volte a boicottare i colleghi - rei di manipolare i regolamenti con la formazione di un secondo gruppo consiliare - con dichiarazioni e comportamenti che non si addicono certo ad amministratori pubblici che si propongono come la novità del futuro che prometteva di resuscitare un paese che hanno dipinto come morto.
Il Sindaco non informa il Consiglio di avere ricevuto importanti comunicazioni che contrastano la volontà di abbattere l'immobile di piazza Castello, quindi abbiamo provveduto noi depositando le copie della documentazione mandata in Comune, al Prefetto e alla Soprintendenza.  

La lettura dei documenti depositati agli atti ... è istruttiva.

ordine del giorno  leggi
commento in bacheca  leggi
comunicazione del sindaco  leggi
dichiarazione di Sulbiate Insieme leggi
dichiarazione del gruppo di maggioranza Per Sulbiate leggi
comunicazione di Sulbiate Insieme che mette agli atti 3 documenti.  leggi

4° CONSIGLIO COMUNALE del 30/11/2017

Un Consiglio molto denso dove principalmente la maggioranza era chiamata a spiegare il piano di lavoro concreto dei prossimi 3 anni. UNA TOTALE DELUSIONE. La lettura dei motivi della nostra delusione vi darà il senso dei problemi che ci stanno accompagnando verso 5 anni di parole senza fatti. Difficilmente i nuovi consiglieri potranno prevalere sull'influenza del gruppo promotore della lista CONTENITORE che temiamo non riuscirà a prendere le decisioni che ha bisogno Sulbiate.
Con tutta la buona volontà non vediamo la possibilità che il sindaco possa fare da collante e guida ai tanti componenti di questo gruppo appiccicaticcio e multicolore.

Dimostrazione della debolezza e delle strane priorità del Sindaco è il seguente testo che ha letto in premessa del Consiglio che discuteva di punti fondamentali per il futuro della sua amministrazione e sui quali invece non ha espresso nessuna posizione. RICHIAMO AI REGOLAMENTI  leggi
Il Sindaco minaccia i consiglieri scrivendo che "perdurando queste incresciose situazioni sarà mia cura...". Chiederemo al Sindaco di circostanziare i singoli fatti avvenuti che lei ha ritenuto essere incresciosi e non le permetteremo di far passare le interpretazioni creative dei regolamenti che ha rappresentato nel suo fantasioso "richiamo".

ordine del giorno  leggi
commento in bacheca leggi
dichiarazione di voto sul DUP leggi
dichiarazione di voto sul Piano diritto allo studio leggi
dichiarazione sulla variazione al bilancio 2017 leggi   
dichiarazione di voto su Unione Sulbiate-Aicurzio  leggi 

3° CONSIGLIO COMUNALE del 28/09/2017

Consiglio fondamentale per tutti i Comuni e i Sindaci che avviano il proprio mandato di 5 anni di lavoro, perché si deve presentare il documento che traduce il proprio Programma elettorale in atti, progetti e numeri di bilancio dei prossimi 5 anni. Nulla di tutto questo come spiega bene la nostra presa di posizione in special modo sulla voglia di "consumo zero" espressa anche da persone che promossero e votarono la cementificazione di Sulbiate del 2004. Molti dettagli e cifre che molti componenti della LISTA CONTENITORE di "per Sulbiate" negano e respingono con sfrontatezza. 

ordine del giorno  leggi
commento in bacheca  leggi
dichiarazione di voto sulle Linee di mandato  leggi


2° CONSIGLIO COMUNALE del 25/07/2017

Il Consiglio che istituisce le Commissioni Consultive nel quale ci asteniamo perché la maggioranza ha deciso autonomamente le regole e le competenze delle Commissioni, saltando gli accordi in Commissione dei Capo Gruppo. Le nostre motivazioni nella dichiarazione, il problema sarà risolto nel 4° consiglio del 30/11 quando la maggioranza respingerà le nostre proposte. 

ordine del giorno  leggi
commento in bacheca  leggi
dichiarazione di voto sulle Commissioni autocratiche  leggi


1° CONSIGLIO COMUNALE del 26/06/2017

Il primo Consiglio Comunale che registra le dichiarazioni di voto dei nuovi Gruppi Consiliari, il giuramento del Sindaco che si disinteressa di avere la fascia tricolore a rovescio. Una dichiarazione del nostro candidato Sindaco che lascia una traccia dei 13 anni di amministrazione di Sulbiate Insieme e deposita agli atti pubblici le piccolezze della campagna elettorale dei vincitori.

ordine del giorno  leggi
dichiarazione di voto del Gruppo  leggi
dichiarazione di voto del candidato Sindaco Stucchi Maurizio  leggi



Seguono alcuni commenti su Consigli Comunale dell'inizio del precedente mandato Crespi




CONSIGLIO COMUNALE (14 dicembre 2013)




SEDUTA DEL 14.12.2012
Si comunica che il Consiglio Comunale è convocato, ai sensi dell’art. 17 del Regolamento del Consiglio Comunale si comunica che il Consiglio Comunale è convocato in prima seduta presso la sede municipale in sessione straordinaria, in seduta pubblica, per il giorno di Venerdì 14 dicembre p.v. alle  ore 21.00, ed eventualmente in seconda convocazione per il giorno Sabato 15 dicembre 2012 alle ore 13.00 per la trattazione degli argomenti come da ordine del giorno allegato.





ORDINE DEL GIORNO

1 - INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SULBIATE DEMOCRATICA E SOLIDALE AVENTE AD OGGETTO: “FABBRICA DELL’ACQUA”.

2 - INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SULBIATE DEMOCRATICA E SOLIDALE AVENTE AD OGGETTO: “AVANZAMENTO DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE CAPIGRUPPO ALLARGATA PER L’ELABORAZIONE DI UN NUOVO STATUTO COMUNALE
dal sito del Comune


 


 


CONSIGLIO COMUNALE (30 novembre 2012)


Di seguito riportiamo una breve descrizione dei punti discussi nel Consiglio Comunale del 30 novembre 2012
La descrizione è volutamente “atecnica”.
Per qualsiasi chiarimento vi aspettiamo tutti i lunedì sera alle ore 21,15 presso la sede dell’Associazione Le Radici (sala al primo piano) oppure potete mandare le vostre richieste all’indirizzo mail sulbiateinsieme@gmail.com

ORDINE DEL GIORNO

1. COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
- viene comunicata l’assegnazione bando comunale per cooperazione internazionale a Congregazione del Sacro Cuore Brentana per progetto scuole Materne in Congo

- il Sindaco da lettura della nota trasmessa ad Aicurzio che comunica l'attesa di informazioni ufficiali sull'esito della gara e sulla procedura futura della residenza Disabili
La nostra dichiarazione: clicca per leggere la dichiarazione del gruppo SI che comprende documenti ufficiali molto significativi. Ora come allora siamo in fiduciosa attesa.
- intervengono anche i capigruppo d’opposizione leggendo proprie dichiarazioni.

2. PRESA D’ATTO REGOLAMENTO PER L’AFFIDO FAMIGLIARE (Offertasociale).

3. MODIFICA REGOLAMENTO COMUNALE PER LE OCCUPAZIONI DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE E PER L’APPLICAZIONE DELLA RELATIVA TASSA.
- viene eliminata la una tassa sui passi carrai non applicata dal 1995 con un modesto gettito teorico per l Comune; le procedure di incasso sarebbero più costose della tassa. Detassati tutti i cittadini dal 1988 in poi.

4. ASSESTAMENTO GENERALE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2012.
L’assestamento principalmente deve affrontare il pesantissimo taglio di 255 mila euro impostoci dallo Stato.
Iil Ministero delle Finanze, con un atto unilaterale,   a fine ottobre ha "stimato" la nostra ICI incassata nel 2010 per 971 mila euro considerandola troppo alta e "tagliandola" di 230 mila fino a 741 mila.
In questo modo l'obbligo di legge per lo Stato di garantire ai Comuni il valore dell'ICI effettiva in sostituzione dell'IMU (che per Sulbiate è proprio 740 mila euro) viene EVASO dal Governo. Un vero e proprio scippo ai danni dei Comuni (circa 500 in Italia). Abbiamo attivato il ricorso al TAR contro il Ministero per difendere il nostro diritto.
- Il bilancio 2012 quindi ha un buco di 230 mila euro oltre ad altri 30 tagliati per la "spending review"; a due mesi dalla fine dell'anno è ovvia l’impossibilità di  tagliare il 10% del valore delle spese correnti annuali di Sulbiate (ammontanti a circa 2,5 milioni) trattandosi di costi già sostenuti e non rinviabili. La soluzione è dichiarare il DISSESTO di bilancio oppure, come abbiamo fatto, prelevare i 250 mila euro dall'importo che era stato accantonato contabilmente (420 mila) dal Commissario per ottenere il finanziamento per il recupero della ex-filanda. Come noto abbiamo vinto il bando ASTER regionale che finanzia la quasi totalità del costo di restauro e quindi abbiamo informato la Provincia e la regione che riteniamo possibile ridurre l'accantonamento fino a 167 mila euro. La nostra previsione era usare i 420 mila euro di nostri soldi per Sulbiate, non certo per finanziare lo Stato.
- le opposizioni prendono la parola per fare molte proposte di emendamento al bilancio, tutte respinte. Fra i motivi anche il fatto che nella commissione bilancio che è la sede per fare proposte con possibilità tecnica di essere accolta, i due non avevano sollevato alcuna richiesta

5. ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2012/2013.
- l'assessore Crippa espone il piano che contiene la conferma degli stanziamenti tradizionali di ogni anno (rinviamo per i dettagli al Vivisulbiate di dicembre); per motivi tecnici la delibera prende riserva di verificare la parte economica del 2013 in quanto occorre avere cura di verificare la capacità dell'Ente di sostenere le spese 2013 dopo l'improvvisata del taglio ricevuta dal Ministero. L'assessore assicura che si avrà cura di garantire anche per il 2013 i progetti e gli interventi, che ha già informato e preso accordi di metodo con i responsabili delle scuole e che si vaglieranno tutte le necessità e le scelte in sede di commissione scuola.

6. PROGETTO EX FILANDA: ANALISI DELLA SITUAZIONE E PROSPETTIVE FUTURE (argomento iscritto all’o.d.g. su richiesta dei Gruppi Consiliari Facciamoci in Quattro e Sulbiate Democratica e Solidale).
- i due capigruppo chiedono il rinvio del punto vista la tarda ora (le 23,50) e principalmente perchè non sono pronti non avendo ricevuto tutti i documenti richiesti ai nostri uffici e alla Provincia.
Il gruppo SI sottolinea che il Sindaco nel precedente Consiglio aveva annunciato l'intenzione di convocare la cittadinanza insieme alla provincia per illustrare il progetto restauro e della "fabbrica del saper fare" a valle della conclusione delle assegnazioni del finanziamento regionale. Tutti avevamo capito bene che la documentazione non era ancora completa per una presentazione pubblica adeguata e per una discussione di Consiglio.
Le opposizioni hanno ignorato la comunicazione e la proposta del Sindaco, hanno deciso di chiedere il Consiglio straordinario e poi ne chiedono il rinvio per carenza di documenti. Formidabile.
La nostra posizione: dichiarazione gruppo SI 




 

CONSIGLIO COMUNALE (28 settembre 2012)


 

Di seguito riportiamo una breve descrizione dei punti discussi nel Consiglio Comunale del 28 settembre 2012
La descrizione è volutamente “atecnica”.
Per qualsiasi chiarimento vi aspettiamo tutti i lunedì sera alle ore 21,15 presso la sede dell’Associazione Le Radici (sala al primo piano) oppure potete mandare le vostre richieste all’indirizzo mail sulbiateinsieme@gmail.com
ORDINE DEL GIORNO
1 COMUNICAZIONE COMPOSIZIONE GIUNTA COMUNALE
E’ stata comunicata la nomina di Claudio Zanoni ad Assessore Urbanistica - Edilizia – Viabilità.
La nomina è stata resa possibile dalla modifica dello Statuto Comunale avvenuta nel Consiglio Comunale del 19 luglio.
L’Assessore Zanoni è Assessore “esterno” in quanto non consigliere comunale
A seguito di questa comunicazione il Sindaco ha reso noto che con questa nomina si è raggiunto il numero massimo di Assessori (tre) previsto dalle recenti normative.
Il Sindaco poi in riferimento ad alcune affermazioni scritte o affermazioni verbali, relativamente alla eliminazione dallo statuto del divieto di nomina di assessore per chi avesse ricoperto tale carica consecutiva nei due mandati precedenti, il Sindaco ha voluto precisare che nessuna " manovra" è stata predeterminata dalla maggioranza per favorire l'ingresso di chicessia in giunta, evidenziando che nessuno dei tre assessori rientra in questo divieto o perchè non hai mai ricoperto consecutivamente due mandati o perchè sono alla loro prima nomina.
Citando poi una nota ripresa dal sito del Ministero degli Interni, viene reso noto che il divieto del terzo mandato consecutivo degli assessori è stato eliminato dalle precedenti normative legislative e quindi non è più applicabile in nessun statuto, mentre rimane ancora valido per il Sindaco, come confermato nel TUEL 267/2000.  

2 COMUNICAZIONI DEL SINDACO
Prima Comunicazione:
in data 23 Luglio 2012 la Giunta ha deliberato  la PRESA D’ATTO DELL’ACCORDO PER LA REGOLARITA’ E SICUREZZA DEL LAVORO COMPARTO DELLE COSTRUZIONI NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA  DI MONZA E BRIANZA -  ATTO DI INDIRIZZO
Questo accordo è stato siglato dal Prefetto, dal Presidente della Provincia di Monza Brianza, dai Sindaci e dalle parti sociali in data 12 Luglio 2012 a Monza.   
Con questo documento si è concordato la necessità di garantire il pieno rispetto della disciplina legislativa  in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nel comparto delle costruzioni, compresi i cantieri temporanei e mobili.
Seconda Comunicazione:
Rettifica richieste  dalle opposzioni ai verbali seduta di Consiglio Comunale  del 19 luglio 2012 richieste

3  VARIAZIONE AL BILANCIO PREVENTIVO 2012 CON APPLICAZIONE DI PARTE DELL’AVANZO DI AMMINISTRAZIONE  (2° PROVVEDIMENTO)
4  RICOGNIZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI E DEL MANTENIMENTO DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO DELL’ESERCIZIO 2012 (ART. 193 D. LGS N. 267/2000).
Con questa variazione sono state previsti investimenti per Euro 20.000 per sistemazione aree verdi, Euro 37.000 per acquisto arredi e attrezzature per la scuola, per gli edifici pubblici e il centro sportivo; previsti Euro 63.000 per la predisposizione del piano di recupero dell’ala vecchia di Piazza Castello e per i progetti e la direzione lavori della via Mandelli e via De Amicis: strada, ciclabili, verde e illuminazione; 50.000€ per l’acquisto di terreni per il torrente Cava.
Con l’odierna variazione viene utilizzato totalmente l’avanzo di 599.949€ dell’esercizio 2011; una prima fetta di avanzo per 420.000€ era stato destinato alla ex-filanda con decisione del Commissario che noi abbiamo confermato. Si tratta di un accantonamento tecnico che consente al Comune di avere risorse contabili autonome per ottenere il finanziamento di 800.000€, in corso d’opera confidiamo di ottenere altri contributi e interventi di aziende/operatori sponsor sulle opere da realizzare.
In questo Consiglio Comunale è stato certificato – con la delibera n. 4 -  l’equilibrio del nostro bilancio ottenuto senza ricorrere ad un aumento dell’aliquota di spettanza comunale dell’IMU. Come promesso in campagna elettorale si è dato seguito all’impegno assunto di gravare il meno possibile sulle finanze dei cittadini.

5  INTEGRAZIONE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE COMUNALI APPROVATO CON ATTO DI C.C. N. 55 DEL 29/10/2010 (Art. 3bis)
Per favorire le attività interne tra i gruppi consiliari e la cittadinanza si è aperta la possibilità di
concedere, in maniera gratuita, per due sere al mese, l’utilizzo della sala biblioteca per i gruppi presenti in consiglio comunale. Verrà predisposto un calendario da parte della segreteria comunale sulla base delle richieste dei gruppi. Saranno fatte salve, naturalmente, le prioritarie esigenze delle attività della Biblioteca.
Queste riunioni non devono assumere carattere di assemblee pubbliche.

6  ISTITUZIONE DELLA COMMISSIONE CONSULTIVA URBANISTICA (art. 15 dello Statuto).
La Commissione urbanistica avrà il compito di esprimere pareri su piani attuativi.
I Componenti della commissione consultiva, devono essere competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici, devono astenersi dall'esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio comunale.
La nostra dichiarazione di voto

7  INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE FACCIAMOCI IN QUATTRO AVENTE AD OGGETTO: “SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA”
Risposta dell'Assessore Crippa


8  INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE FACCIAMOCI IN QUATTRO AVENTE AD OGGETTO: “REGISTRAZIONE DEI CONSIGLI COMUNALI”.
Risposta del Sindaco

9  INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SULBIATE DEMOCRATICA E SOLIDALE AVENTE AD OGGETTO: “INTERVENTO IN VIA BIFFI ”.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.