martedì 23 aprile 2013

UNA RACCOLTA FIRME DEL TUBO



(i partiti di Sulbiate trovano un motivo importante di impegno e lotta politica)

Gli organizzatori delle bacheche "FERMIAMO I LAVORI PUBBLICI" sono intervenuti all'assemblea pubblica del 19 aprile dell'Amministrazione.
Dalle domande che hanno fatto a Sindaco e Giunta si è capito ancora meglio che non erano in grado di dare spiegazioni agli ospiti dei gazebo sulle opere di via Mandelli. SI è capito benissimo che i loro scopi sono altri. Con la raccolta firme vogliono solo dimostrare di ESISTERE usando la buona fede della gente.
Per questo scopo sono disposti a confondere le loro identità squalificandosi a vicenda, a creare senza motivi allarme sociale, a distolgliere tutti dai problemi veri.
A CHI GIOVA CONTESTARE BUONE SCELTE AMMINISTRATIVE VECCHIE DI 5 ANNI CON TUTTI I PROBLEMI GRAVI DI QUESTI TEMPI DI CRISI?
Gli attivisti locali del PD, PDL E LEGA invece di fare gazebo contro le "PIANTE SUI TUBI" avrebbero importante azioni da fare presso i loro politici alla REGIONE e al GOVERNO a favore dei piccoli Comune: PEDEMONTANA? PATTO DI STABILITA', RISORSE E INVESTIMENTI PUBBLICI? LAVORO E POVERTA'? AMBIENTE? TRASPORTI PUBBLICI?
MA CHE CLASSE POLITICA LOCALE ABBIAMO IN QUESTI TRE PARTITI ????
Il segretario provinciale della Lega CANOBBIO partecipa a braccetto col PD a questa farsa dei gazebo sui TUBI!
LASCIATE PERDERE I TUBI E OCCUPATEVI DI POLITICA VERA E PORTATE "SOLUZIONI" AI COMUNI COME SULBIATE.
I motivi esposti nei loro volantini per FIRMARE sono VERAMENTE DI BEN POCO SENSO.
ABBIAMO COMMENTATO IL LORO VOLANTINO....     LEGGI
State tranquilli nessuna raccolta firme potrà annullare gli impegni pubblici, i contratti firmati e le opere pubbliche già definite.
Non sarà questa raccolta firme - rubata ai cittadini con cattive informazioni - ad annullare decisioni assunte da Consiglio Comunale, già inutilmente contestate in passato da un privato e confermate in giudizio anche dal TAR. La democrazia è un'altra cosa.
In corso d'opera tutti gli interventi di dettaglio saranno, come sempre accade, seguiti dagli uffici e dal Direttore lavori del Comune.
Questo intervento avrà la stessa qualità e tipologia di quelli che già sono stati fatti a Sulbiate. Per tutti si vedano i risultati in via Madre Laura, piazza mercato e via Donatori.

COME D'ABITUDINE CON L'INIZIATIVA UNITARIA I 3 PARTITI NON COMBINERANNO UN TUBO

12 commenti:

  1. perchè la lista civica non fa un incontro pubblico per spiegare il vostro punto di vista rispetto a quello dei partiti dei gazebo?

    RispondiElimina
  2. Ho avuto l’opportunità di fare due chiacchere al gazebo; ho condiviso la criticità del nuovo incrocio di Via Mandelli,Via Piave,Via Marconi (restringimento e rimozione della rotondina) e la pericolosità dell’accesso/uscita dai nuovi previsti parcheggi di Via De Amicis (nuovo condominio) e di Via Mandelli (di fronte alla nuova palazzina/condominio). Ho trovato discutibile il progetto di riduzione della careggiata di Via Mandelli e la costruzione di altri tre “dossi”. Perplessità anche su alcuni sensi unici;non sono entrato nel merito dei “tubi”. Se il tutto corrisponde al vero,forse vale la pena fare qualche ulteriore riflessione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuole approfondire la sede ideale e' il Comune, venga pure un sabato mattina. Brevemente, non ci sono 3 dossi bensi l'incrocio con via Marconi rialzato per garantire sicurezza e velocita' ridotta. idem l' incrocio con De Amicis. Sono soluzioni che abbiamo felicemente realizzato in altri incroci. I parcheggi hanno le stesse caratteristiche di tutti i parcheggi cittadini.
      Deve altresi sapere che la rotondina non rispetta le nuove norme del codice della strada, quindi rifacendo la strada e' obbligo adeguarsi alla norma vigente. La carreggiata viene ridotta a 6 metri per lasciare spazio a marciapiedi e ciclabili a norma.
      I sensi unici di via Marconi e Piave sono la sola soluzione che consente di abbinare marciapiede e ciclabile. Penalizzate le auto ma sicuri i pedoni e bici.
      Il verde e' semplicemente uguale a quello piantumato nei 6 anni scorsi, 400 alberi, molti lecci e tigli che non sono mai stati messi sopra i tubi, pochissimi morti e nessun problema. Sia fiducioso avremo una bella opera come quelle gia' disponibili.
      Per i sensi unici si tratta di studi fatti dalla Polizia Locale negli ultimi 3 anni sovente su richiesta dei residenti, verranno attivati sempre in via sperimentale e non prima di convocare i residenti interessati.
      L'assessore




      Elimina
    2. Grazie per la risposta;approfitto ancora brevemente della sua disponibilità. Sarà riattivato il senso unico di via madre laura ? Grazie

      Elimina
    3. Il periodo sperimentale l'abbiamo fatto con condizioni falsate da pochi che fecero azioni di contrapposizione a priori. In futuro e senza guastatori potranno essere prese decisioni anche con i residenti in relazione agli esiti degli altri esperimenti da fare e anche allo studio della nuova piazza con il concorso di idee imminente. Comunque non mi sembra un problema urgente in quanto ormai via M Laura non e' piu' la sola strada di Sulbiate.
      Per esperienza ricordo che di solito fra i residenti si raccolgono pareri anche di segno opposto ed e' difficile esista una soluzione condivisa.

      Elimina
  3. A proposito di TAR? ... Che fine ha fatto il ricordo contro pedemontana e pagato dalle nostre tasche! .. Sono passati tanti anni e non fai sapere nulla. Hai sprecato i soldi? Hai perso e non lo dici? Hai ricorso in consiglio di stato? ... Prima di far lavare i panni sporchi degli altri, lava i tuoi, sono molto zozzi!

    RispondiElimina
  4. Grazie per la signorilita'.
    I panni di pedemontana sono sporchi ma sono di tutti noi.
    Per esempio ricordo un certo Penati che compro' per conto del partito azioni inutili della holding di Pedemontana con un danno per la Provincia di 258 milioni.
    Sulbiate ha un ricorso ancora volontariamente non discusso in attesa che la politica decida cosa fare sulla tratta vimercatese. Noi al contrario di Bellusco e Aicurzio che hanno gia' perso il loro ricorso (fatto inopinatamente al TAR Lazio) abbiamo ancora la nostra da dire a strenua difesa del nostro territorio. (Senza nessun aiuto dei 3 partiti locali che perdono tempo sui tubi invece di coinvolgere i loro vertici per tutelare il territorio, ad esempio eliminando la inutile tratta sulbiate-osio che costa 1,2 miliardi)
    Comunque la sua lettura di un Sindaco che ha facolta' di scelta e gestione da gerarca senza dare ragione della correttezza delle sue scelte alla legge, alla politica e alla popolazione e' anacronistica oltre che impossibile anche per il piu' stupido degli amministratori pubblici.
    La inviterei ad informarsi meglio e ad avere piu' fiducia nelle Istituzioni locali dove al massimo si resta per 2 mandati e dove per fortuna chi sbaglia (me compreso) viene mandato a casa
    M. Stucchi

    RispondiElimina
  5. Non mi risulta, le solite "stucchi's balls"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La solita modalita' di dire e non dire tipica di chi non ha argomenti.
      Cosa non ti risulta? Quali sono le balle?
      M . Stucchi

      Elimina
  6. tutto! vergognati!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il commento di cui sopra è stato cancellato perchè la sigla con cui era sottoscritto dava adito a delle ambiguità. Due, a nostra conoscenza, sono le persone di Sulbiate che possono siglarsi M.S.: una è il nostro attuale vice-Sindaco che sicuramente non è l'autore del commento cancellato; l'altro è uno dei redattori di "Teorema", al quale non crediamo poter attribuire il commento, in quanto è solito firmarsi con il proprio "account" di google

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.